Sai Tu la Terra ove i Cedri fioriscono?
Splendon tra le brune foglie Arance d'Oro
pel cielo azzurro spira un dolce zeffiro
umil germoglia il mirto,alto l'alloro........
(J.W. Goethe)

mercoledì 29 ottobre 2014

Spezzatino con Pollo e Zucca

Ormai l'Autunno fa parte dei nostri giorni e noi lo abbiamo inaugurato nel nostro stile,febbre e varie complicazioni,potevamo esimerci nel dare il nostro benvenuto....naaaa! e vabbè del resto ero stanca di avvertire caldo,umidità e cacciar via zanzare ed ora mi tappo la bocca e mi sto zitta zitta! ma adesso come diciamo in Sicilia molto confidenzialmente....pensiamo "alla panza"e si bisogna pur nutrirla e coccolare il palato,così ho pensato ad un piatto caldo senza fronzoli ma squisito,chi mi segue sa che nella mia cucina non c'è niente di sofisticato ma semplice e gustoso,piatti pensati per la famiglia,piatti che quando rientri stanco e infreddolito dal lavoro sei felice di sederti a tavola per gustare qualcosa di buono,caldo che oltre a saziarti ti accarezza la gola dolorante e vizia il palato....e allora andiamo è pronto in tavola!

















Ingredienti
per 2 persone

2 Petti di pollo
2 patate medie
circa 200g di zucca al netto della buccia
aromi misti (io Ariosto)
base per un soffritto
sale q.b.
olio evo

Preparazione

Mettete a bollire le patate una volta cotte(ma non sfatte)mettete da parte a raffreddare.Pulite la zucca e tagliatela a dadi grossolanamente,intanto preparate un soffritto in un capiente tegame,non appena la cipolla si sarà dorata tuffate la zucca mescolate facendola rosolare un pò poi aggiungete gli aromi e di seguito un filo di acqua.Intanto spellate le patate e tagliatele a tocchetti,lo stesso fate con il pollo e aggiungeteli alla zucca che nel frattempo si sarà ammorbidita,unite ancora dell'acqua per amalgamare bene il tutto e perchè il piatto risulti come "glassato"vedi foto.Non appena tutto sarà giunto a cottura regolate di sale,unite qualche rametto fresco di rosmarino(che io ho dimenticato) e l'olio.Se vi piace potete aggiungere del pepe nero.











                          
(Immagine tratta liberamente dal web)



                                              Buona cena d'Autunno


mercoledì 15 ottobre 2014

Biancomangiare al Gelsomino.....ricetta Siciliana

Da un post decisamente autunnale,giustamente,ad uno quasi primaverile.....e da diversi giorni che nel Catanese ma comunque in tutta l'Isola è praticamente tornata la primavera,nell'aria un calore incredibile (33°....non so se mi spiego)la gente va in giro in bretelline e infradito,volendo si può tornare al mare e i fiori sono ancora lì belli e profumati come in primavera....in ultimo mi è tornata l'allergia GGrrrrr.....di certo arriverà il freddo tutto a un tratto come fà di solito  ma intanto ci viviamo questo clima e inspirata dal mio gelsomino ancora rigoglioso ho pensato che dopotutto si poteva provare ad approfittarne e preparare un dolce dalle radici Siciliane antiche,semplice e profumato.

















Nella tradizione Araba il Gelsomino simboleggia "Amore Divino"
(notizia tratta dal web)





Ingredienti per 5 porzioni
ricetta tratta dal libro Sicilia in Cucina

20 fiori di Gelsomino
500 ml di latte intero
50g di cioccolato bianco
50g di amido di mais
100g di zucchero


Preparazione

Versate il latte in una casseruola e aggiungete i fiori di gelsomino,portate a bollore e spegnete lasciando raffreddare completamente. Io ho lasciato  in infusione per una buona ora e mezzo.A questo punto strizzate un pò i fiori per lasciare uscire il loro aroma e filtrate,aggiungete l'amido allo zucchero e uniteli al latte,mescolate per bene e di continuo al fine di non creare grumi,di seguito aggiungete il cioccolato bianco grattugiato mescolate ancora fino ad addensamento.Al primo bollore mescolate ancora 1 minuto energicamente e spegnete.Versate il composto nelle formine che preferite meglio se a pareti lisce,lasciate raffreddare e poi ponete in frigo per 2 ore almeno.(io ho lasciato in frigo tutta la notte)
Sformate e gustate magari accompagnandolo ad un vino come il "moscato di Pantelleria"come consiglia il libro.










    



Dal Gelsomino si ricava un olio essenziale da massaggio antichissimo e pare sia fra i più fini e delicati oli,ha proprietà rilassanti,sedative,antidolorifiche,toniche ed afrodisiache.
Non in ultimo,i fiori vengono spesso usati in cucina.
(notizie tratte dal web)

















     





                                                   Buona settimana a tutti

lunedì 6 ottobre 2014

Ciambelline con Noci e Cioccolato

Ultimamente ho rivalutato questa stagione,non sono mai stata affascinata dall'Autunno anzi in verità è sempre stato il contrario,ma probabilmente in quest'ultimo anno complice l'attrazione per la fotografia,mi sono trovata ad ammirare i colori che questa stagione ci offre,e pensare che io sono proprio nata questo mese (A proposito ne approfitto per ringraziare ancora una volta i pensieri gentili per il mio compleanno lasciati in bacheca su facebook) eppure non mi sono mai affascinata a questa stagione come adesso,d'un tratto osservo i colori che trovo brillanti,caldi e pieni in qualche modo di tepore,inizia a far piacere coprirsi un pò alla sera e magari gustare qualcosa di tiepido alla mattina presto,io che adoro sciarpe e foulard posso già coprire la mia gola che non disdegna un certo calore.Stamane la giornata era splendente,ancora sole,ancora cielo azzurro poi all'improvviso subito dopo pranzo il cielo si è coperto di grigio,vento e fresco pungente,la pioggia ha lavato per bene le case e tutto ciò che bagnava ed io in casa al sicuro sfogliavo un nuovo libro di ricette progettando il prossimo esperimento,il prossimo set fotografico....o qualcosa di simile.....l'Autunno dopo tutto mi piace ho pensato....progetto già il Natale in casa.....e la mente continua ad andare avanti....fare....e ancora fare...


                                  ...... I Love Autumn















Ingredienti:

per circa 10 ciambelline
Ricetta di Alice cucina

175g di farina
170g di zucchero
100g di gherigli di noce
100g di cioccolato fondente
4 uova
80g di burro
la scorza di 1 limone grattugiata
1 bustina di lievito per dolci



Preparazione:

Iniziate a lavorare con le fruste elettriche le uova e lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso,unite il burro morbido a pezzetti e la scorza del limone,continuate ad amalgamare bene il tutto.Setacciate ora la farina ed il lievito e mescolate delicatamente con una spatola,in fine incorporate i gherigli di noce e il cioccolato tritati.
Imburrate ed infarinate i vostri stampini e versate il composto fino a tre quarti,infornate a 180° in forno statico e preriscaldato per circa 20/25 minuti.
Prima di sformare lasciate raffreddare,spolverate di zucchero a velo.


Per una tiepida colazione autunnale o una coccolosa merenda !























A presto cari Lettori e Lettrici,buon Autunno ^.^








lunedì 29 settembre 2014

Pound Cake

Ho trovato per caso la ricetta di questa ciambella su un vecchio libro,bhè mai scoperta fu più preziosa credetemi,è una ciambella che mi ha lasciato davvero super entusiasta e lo stesso posso dire di tutti coloro che l'hanno gustata,perchè l'ho già rifatta svariate volte ed ogni volta mi piace di più.Vi dò qualche breve cenno su questa delizia:
Notizie tratte dal web
La Pound Cake nasce in  Inghilterra durante i primi anni del 1700, la traduzione del suo nome è torta Libbra questo perchè anticamente veniva usato un kg per ogni ingrediente,allora semplicemente zucchero,burro,uova e farina,formula facile da ricordare anche per coloro i quali non sapevano leggere...ed ecco il favoloso ciambellone che piano piano conquistò il popolo americano durante gli anni del 1796 con i primi libbri di cucina pubblicati,nel tempo poi le dosi si sono ovviamente ridotte ed adeguate a vari formati e versioni davvero deliziose.
Provatela care lettrici e non ve ne pentirete,è davvero la Ciambella Perfetta che rimane morbida  e umida per diversi giorni.












Vi darò la versione che il libro riporta come Tradizionale Americana, la dose intera va bene per 10/12 persone io ne ho preparata metà per mie esigenze con uno stampo dal diametro 22 alto 7cm  ed è perfetta!

Ingredienti:

8 uova grandi
270 di farina
un pizzico di bicarbonato di sodio
500g di zucchero
375g di burro
2 cucchiai di succo di limone
 i semi di 1 bacca di vaniglia o 1 cucchiaio di estratto di vaniglia
un pizzico di sale 1 cucchiaino e mezzo di cremor tartaro (agente lievitante naturale)

Preparazione: 

Iniziate a separare i tuorli dagli albumi e lasciateli a parte a temperatura ambiente almeno per 1 ora.
Setacciate insieme zucchero,farina e bicarbonato,quindi aggiungete il composto al burro a temperatura ambiente e al succo di limone,mischiate con le fruste elettriche.A questo punto unite i semini di vaniglia e le uova ma uno alla volta,incorporate bene il primo prima di aggiungere il secondo e così via.Montate gli albumi a neve fermissima insieme al sale e al cremor tartaro ed uniteli al composto precedente,usate una spatola in silicone e fate dei movimenti lenti mescolando dal basso verso l'alto avendo cura di non smontare il tutto.Versate quindi l'impasto nello stampo precedentemente imburrato ed infarinato e fate cuocere in forno statico già riscaldato a 170° per circa 1 ora e mezza (considerate che se usate metà dose il tempo di cottura sarà più breve)o fino a quando infilando uno stecchino ne uscirà pulito e comunque non aprite il forno per la prima ora.A fine cottura spegnete il forno ma lasciate la torta ancora dentro per al altri 15 minuti,prima di sformare lasciate raffreddare completamente,cospargete di zucchero a velo e servite,si mantiene morbida per diversi giorni meglio se chiusa in un contenitore per alimenti adatto.



















Con questa ricetta partecipo al Contest la "Ciambella Perfetta" di Giochi di Zucchero e A tutto Pepe





sabato 20 settembre 2014

Charlotte alla Vaniglia con Fichi

Buon pomeriggio a voi,oggi un caldo da morire ci saranno 35/38 gradi io li avverto come fossero 44 mi sento la pressione sotto il marciapiede,ogni anno a Settembre per quanto è bello continuare ad andare al mare,sentire ancora l'Estate che con tutte le sue forze persiste e non si arrende....bhè vi confesso che mi da anche fastidio avvertire giornate troppo calde e giornate abbastanza freschettine questi sbalzi di temperatura non li tollero fisicamente tanto che il  17 sera mi è arrivato quel maledetto fatidico mal di gola e la febbre che sto lasciando solo oggi....ma grazie all'antibiotico altra cosa che odio fortissimamente ma a cui ho dovuto cedere causa tonsille malate,uff a questo punto preferisco un clima deciso che sia autunnale o primaverile ma senza sbalzi continui,peccato non si possano regolare le stagioni alle proprie esigenze.Passiamo a qualcosa di dolce che ci mette tutti daccordo và!
Una torta che è nata davvero per caso,ero partita con un'altra idea più simile ad una cheesecake e in corso d'opera, come spesso succede quando la fantasia galoppa,ne è uscita una tortina abbastanza diversa....una sorta di Charlotte dal sapore dolce di vaniglia con una nota lievissimamente acida e a contrastare il tutto il cioccolato amaro che abbraccia e rifinisce graziosamente la piccola torta..... in fine i Fichi per guarnizione.












Ingredienti 
per uno stampo da 18 cm di diametro

Per la Base
100g di biscotti tipo digestive
50 g di burro

15/16 biscotti savoiardi
150g di cioccolato fondente

Per la farcia
120g di Yogurt Greco 
250g di Panna zuccherata
1 bacca di vaniglia
4 fogli di gelatina per dolci 
120g di zucchero a velo

Fichi per il decoro finale.


Preparazione:

Iniziando dalla base,sbriciolate finemente i biscotti ed uniteli al burro precedentemente sciolto,amalgamate bene e stendetelo sulla base dello stampo foderato di carta forno,riponetelo in frigo a solidificare.
sciogliete adesso a bagnomaria il cioccolato e intingete da un solo lato i savoiardi,vi consiglio di prepararli precedentemente tagliandoli alla base secondo l'altezza che vi serve,come vedete nella foto sotto,posizionateli lungo il bordo dello stampo uno di fianco all'altro e riponete ancora in frigo.
A questo punto incidete la bacca di vaniglia tagliandola  a metà con la lama del coltello prelevate i semini e mischiateli allo yogurt, zuccheratelo mescolando per bene.Fate sciogliere la gelatina per dolci in poca acqua ed unitela allo yogurt,di seguito aggiungete la panna montata,mescolate per bene il tutto con movimenti lenti dal basso verso l'alto assaggiate e regolate ancora di zucchero
( specialmente se usate panna non zuccherata o meglio ancora fresca) se vi sembra necessario.Riprendente lo stampo e versate il composto di panna e yogurt,livellate e lasciate in frigo per almeno 4
 ore,al termine guarnite con dei fichi tagliati a metà e non troppo grossi.
















Buona Domenica










lunedì 15 settembre 2014

CONCORSI A BASE DI LIKE,NO GRAZIE !


"Oggi, 15 settembre 2014, molte FoodBloggers aderiscono ad una protesta organizzata contro quei concorsi in cui i vincitori non sono scelti da una giuria, ma sono decretati dai "Mi piace". 
E' un'osservazione che ho fatto fra me e me molto spesso ed oggi finalmente ve ne parlo,vi spiego le mie/le nostre motivazioni.
Se aderisci alla protesta, condividi questo post e, se hai un blog, pubblicane il testo anche lì.

Perché siamo contrari ai concorsi a base di LIKE?

- perché non premiano la bravura e la competenza;

- perché rappresentano per eccellenza l’anti-meritocrazia;

-perché il vincitore non viene giudicato da un’adeguata giuria di professionisti del settore;

- perché sono la versione facebookiana delle lobby, del nepotismo, delle baronie;

- perché danneggiano anche l'azienda che vi si affida (che finisce per fare spam e non pubblicità).

-perché centinaia o migliaia di like falsi sono il risultato di iscrizioni ai gruppi di scambio like.

Trovo queste motivazioni più che sufficienti a rendere l'idea di tutto quello che di poco simpatico,divertente,formativo e serio c'è dietro a questi concorsi dove vince chi elemosina sul web più "Like"e chi li "produce" in maniera organizzata,una vera tristezza,un continuo seminare di illusioni,infondatezza in un momento in cui c'è bisogno più che mai di tanta tanta onestà..... a tutti i livelli.

Questo è il mio pensiero insieme a quello di Giovanna Menci ed altre come noi che hanno aderito a questo progetto organizzato da Teresa De Masi che ringrazio....non abbiatene dunque a male ma chiaramente va da sè che non ho alcun interesse a partecipare a concorsi con questo tipo di "filosofia"e nel rispetto di tutti vi chiedo la cortesia di non aggiungermi in gruppi di questo genere,soprattutto a mia insaputa, nè di chiedere "Like"per concorsi di questo tipo!

Molto meglio una sana e golosa competizione a suon di mestoli e pentole,ma soprattutto… che vinca il migliore e che lo faccia meritandolo !"




giovedì 11 settembre 2014

Fettuccine Vongole e Telline....ed è ancora mare !!!

Ancora un piatto preparato durante le vacanze, un piatto da leccarsi i baffi ma anche le mani,lo scorso mese vedevo molte persone in spiaggia chini sul fondale del mare a cercare le telline armate di retini e tanta pazienza per poi fare un buon piatto di spaghetti,tagliatelle,fettuccine o quel che vi aggrada.
Un piatto che mangerei almeno 2 volte a settimana ;P









La pasta mi piace così tanto (poi di questo piatto avrei fatto il bis ma era già tutta finita :(  )
che non ho saputo rinunciare a nessuna foto e le ho messe praticamente tutte :D









Ingredienti per 4 persone :

circa 400g di fettuccine o spaghetti
200g di Vongole veraci
200g di Telline
2 cucchiai di passata di pomodoro
prezzemolo fresco
insaporitori Ariosto
                                                                                             un pizzico di pepe
un pizzico di sale se necessario


Preparazione:

Mettete a bagno le vongole e le telline la sera prima,in maniera tale che rilascino la sabbia al loro interno,scolatele e mettetele in padella a fuoco moderato e con un coperchio,dovranno aprirsi tutte e rilasceranno ancora sabbia e acqua.Quando saranno tutte aperte prelevatele dalla padelle e mettetele un attimo da parte vi servirà filtrare il sughetto "prezioso" che si sarà formato e che probabilmente conterrà sabbia.Rimettete le vongole in padella con il loro sughetto,la passata di pomodoro,un bel trito di prezzemolo fresco,aromi ed un pizzico di pepe,lasciate insaporire il tutto per un pò. A questo punto aggiustate se è necessario di pepe e di sale e non appena sarà pronta la pasta,scolatela e passatela in padella,mescolate per bene il tutto e unite  acqua di cottura (che avrete messo da parte precedentemente)che unirete al tutto se fosse necessario per legare la pasta,tritate ancora del prezzemolo fresco e servite.....Mmmmm buonissima !!



















Vi auguro Buon Pranzo .


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...